Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Rancitelli

Donna trovata morta in via Tavo: identificato il cadavere, è una 30enne estone

Si chiamava Olga Orusaar, 33enne di nazionalità estone e tossicodipendente la donna trovata morta nel pomeriggio di ieri in via Tavo, all'interno di uno dei palazzi incompleti del complesso Clerico

Aveva 33 anni ed era di nazionalità estone la donna trovata morta ieri pomeriggio in una grossa pozza d'acqua alla base di uno dei palazzi incompiuti del complesso Clerico, in via Tavo a Rancitelli. Si chiamava Olga Orusaar ed è stata riconosciuta ed identificata dal convivente.

Ancora incerta la causa precisa della morte sulla quale indagano i carabinieri di Pescara coordinati dal maggiore Scarponi. Se, infatti, una delle ipotesi più verosimili è quella dell'overdose da eroina, considerando che la donna ne faceva uso da tempo, non si esclude la caduta accidentale nella pozza d'acqua, magari proprio a causa di un malore. Il medico legale ha escluso la morte violenta e a quanto pare la donna sarebbe morta poche ore prima del ritrovamento del cadavere.

DONNA TROVATA MORTA IN VIA TAVO

Gli "scheletri" dei palazzi Clerico, in via Tavo, da anni sono al centro di polemiche in quanto diventati assieme ad altre zone di Rancitelli luogo fisso di ritrovo per spacciatori e tossicodipendenti. Due settimane fa un 51enne pescarese era stato trovato morto lungo la Tiburtina in una struttura abbandonata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna trovata morta in via Tavo: identificato il cadavere, è una 30enne estone

IlPescara è in caricamento