menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È positiva al Covid-19 ma si presenta all'ufficio immigrazione della questura, donna deferita

La donna, una cittadina di nazionalità albanese, è stata deferita all'autorità per aver violato il divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione in quanto positiva al virus

Nonostante fosse positiva al Covid-19 (Coronavirus) si è recata, violando la quarantena obbligatoria, nell'ufficio immigrazione della questura di Pescara.
La donna, una cittadina di nazionalità albanese, è stata deferita all'autorità per aver violato il divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione in quanto positiva al virus.

La donna, infatti, nei giorni scorsi si era presentata allo sportello dell'ufficio immigrazione al fine di rinnovare il permesso di soggiorno pur essendo sottoposta a regime di quarantena visto che era risultata positiva al tampone per il Sars-Covid -19.

Quando la donna ha presentato la richiesta, il personale dell’ufficio immigrazione, come solitamente si fa, ha consultato la banca dati Sdi interforze, anche allo scopo di accertare la situazione sanitaria dell’utente in riferimento all’attuale emergenza pandemica. Dalle liste dei nominativi sottoposti a quarantena, fornite dalla Asl e inserite nella banca dati, è risultata quindi la positività al Covid-19 della cittadina albanese e alla stessa, dopo la compiuta identificazione effettuata con le adeguate misure di sicurezza, è stato ingiunto di raggiungere immediatamente il proprio domicilio.

Si è proceduto in seguito alla chiusura al pubblico dell'ufficio e alla sua immediata sanificazione a tutela dell’utenza e del personale di polizia che opera al suo interno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento