Cronaca

Atterra a Pescara con visto turistico e senza denaro in cerca di lavoro, donna moldava respinta e rimpatriata

La donna, una 37enne proveniente dalla Romania con un volo Ryanair, è stata sottoposta a controllo dalla polizia di frontiera

Una donna di nazionalità moldava è stata respinta all'aeroporto d'Abruzzo di Pescara e successivamente rimpatriata nella giornata di ieri, martedì 24 setttembre.
La donna, una 37enne proveniente da Bucarest in Romania con un volo Ryanair, è stata sottoposta a controllo dalla polizia di frontiera.

Dalle verifiche eseguite dagli agenti, diretti dal vice questore aggiunto Dino Petitti, non sono emersi problemi relativi al documento di riconoscimento.

Infatti la straniera era in possesso di passaporto moldavo e per l'ingresso per turismo non è previsto il visto. Ma da controlli più approfonditi, utili a comprendere il motivo del suo arrivo in Abruzzo, la donna ha risposto in modo vago non giustificando il motivo per cui non abbia con sé denaro utile per il soggiorno in Italia e nessuna prenotazione alberghiera. Alla fine la 37enne ha dichiarato di essere venuta in Italia in realtà per lavoro. A quel punto, non essendo provvista di denaro e documentazione attestante il suo reale scopo, è stato emesso un provvedimento di respingimento e organizzato il suo rimpatrio nell'ultimo Paese da cui è partita, quindi la Romania. Il primo volo utile della Ryanair è stato quello schedulato in partenza da Bologna delle ore 6:50.

Per questa ragione una pattuglia della polizia di frontiera ha eseguito l'accompagnamento fino allo scalo aereo del capoluogo emiliano, dove si è assicurata del suo imbarco ed effettivo allontanamento dal territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atterra a Pescara con visto turistico e senza denaro in cerca di lavoro, donna moldava respinta e rimpatriata

IlPescara è in caricamento