Cronaca

È ai domiciliari a Pescara per furto ma viene sorpresa a rubare a Sambuceto: arrestata ladra seriale

Il pubblico ministero aveva confermato per lei gli arresti domiciliari ma il tribunale di Pescara, vista la reiterazione del reato e le accuse ulteriori di evasione e rifiuto di fornire indicazioni sulle sue generalità, ha optato per la carcerazione

Una 45enne residente nel Pescarese è stata arrestata e, conseguentemente, portata nel carcere di Rebibbia perché, nonostante fosse ai domiciliari, si è recata a Sambuceto con l'obiettivo di commettere un furto. Già destinataria di una misura cautelare dallo scorso maggio per aver rubato nei mesi precedenti in altri negozi della costa, la donna non si è fatta scrupoli ed è stata sorpresa dai carabinieri della locale stazione con un paio di webcam, delle cuffie e un epilatore appena sottratti da un centro commerciale.

Inoltre, all'atto del controllo, la 45enne si è rifiutata di declinare le proprie generalità. Il pubblico ministero di turno, Giuseppe Falasca, aveva disposto l'arresto della ladra seriale e confermato per lei i domiciliari ma il tribunale di Pescara, vista la reiterazione del reato e le accuse ulteriori di evasione e rifiuto di fornire indicazioni sulle sue generalità, ha optato per la carcerazione della donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È ai domiciliari a Pescara per furto ma viene sorpresa a rubare a Sambuceto: arrestata ladra seriale

IlPescara è in caricamento