rotate-mobile
Cronaca

Discarica veleni, Edison sulla bonifica: "Non dobbiamo pagare solo noi"

La Edison, che sta impugnando davanti al Consiglio di Stato la sentenza del Tar sulla bonifica della discarica di Bussi, ha fatto sapere di voler pagare solo una parte delle operazioni

Sì alla bonifica, ma a patto che paghino anche gli altri.

E' quanto ha dichiarato la Edison, società condannata dal Tar ad eseguire la bonifica della discarica di Bussi dopo la recente sentenza, che verrà impugnata dalla multinazionale dell'energia davanti al Consiglio di Stato.

I vertici Edison, infatti, hanno fatto sapere di essere disponibili a mettere fondi per le operazioni di bonifica dai materiali interrati per decenni nei pressi del fiume Aterno Pescara, ma a patto che anche altri partecipino alla spesa.

In campo, con fondi propri, dovrebbero scendere il Ministero dell'Ambiente, che aveva inoltrato il ricorso e la diffida alla Edison per la bonifica, e la Solvay, azienda che occupa attualmente il sito e che da tempo ha avviato una battaglia giudiziaria proprio contro la Edison.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica veleni, Edison sulla bonifica: "Non dobbiamo pagare solo noi"

IlPescara è in caricamento