rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Bussi sul tirino

Discarica di Bussi, salta l'accordo per la cessione del sito

Salta almeno per ora l'accordo per la cessione del sito della discarica di Bussi dalla Solvay al Comune, che poi l'avrebbe affittati ad un nuovo investitore. Oltre al Ministero, anche la Regione ha deciso di fare un passo indietro

Nulla di fatto per quanto riguarda l'accordo per la cessione del sito della discarica di Bussi dalla Solvay al Comune. Oggi, infatti, al termine della conferenza dei servizi doveva essere firmato l'accordo dalle parti in causa, ma oltre al Ministero dell'Ambiente che ieri aveva inviato una missiva con diverse obiezioni all'accordo, anche la Regione si è tirata indietro e non ha partecipato al tavolo.

L'ente regionale sostanzialmente ha detto di voler aspettare che le pregiudiziali richieste dal Ministero vengano risolte. La Solvay, dal canto suo, ha confermato che non essendo stato firmato alcun accordo al 31 ottobre (data ultima imposta all'inizio della trattativa) da oggi si ritene libera di agire a sua discrezione, pur volendo mantenere aperti spiragli di trattativa con il Comune.

Polemico invece il sindaco di Bussi Lagatta: "E' una situazione drammatica, non si puo' giocare sulla pelle degli occupati e dei disoccupati di Bussi, per non parlare dei terreni che necessitano di essere bonificati. Chi non ha consentito la firma di questo accordo di programma dovra' assumersi le sue responsabilita. Questa volta dovranno essere le altre parti coinvolte a chiedermi di convocare una nuova Conferenza dei servizi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Bussi, salta l'accordo per la cessione del sito

IlPescara è in caricamento