rotate-mobile
Cronaca Bussi sul tirino

Discarica di Bussi, consiglio di Stato boccia la richiesta di sospensiva della sentenza del Tar sul bando di bonifica

Il consiglio di Stato ha dunque ritenuto valida la sentenza del Tar che aveva condannato il Ministero in merito alla questione del bando da 50 milioni di euro

Il Consiglio di Stato ha espresso parere negativo alla richiesta del Ministero dell'Ambiente di sospendere la sentenza del Tar abruzzese riguardante il bando per la bonifica della discarica di Bussi. Il Ministero aveva chiesto di sospendere infatti la sentenza che condannava il dicastero per l'annullamento del bando da 50 milioni in autotutela.

Il collegio, presieduto da Giuseppe Severini, non ha ritenuto di dover sospendere l'esecutività della sentenza, tenuto conto che l'ulteriore sviluppo della progettazione da parte del concorrente aggiudicatario della gara non appare interferire con le attività in corso di messa in sicurezza della responsabile dell'inquinamento, richiamate a fondamento dell'istanza cautelare.

Per il consiglio di Stato, dunque, l'opera di capping che sta realizzando Edison per le due discariche 2A e 2B non può oscatolare il progetto della Dec Deme per la bonifica del isto dalle sostanze cancerogene ed inquinanti.La sentenza Tar dunque resta in vigore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Bussi, consiglio di Stato boccia la richiesta di sospensiva della sentenza del Tar sul bando di bonifica

IlPescara è in caricamento