rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Discarica di Bussi, acqua avvelenata: Federconsumatori avvia class action

Federconsumatori interviene in merito alla notizia dell'acqua contaminata a causa della discarica dei veleni di Bussi, ed annuncia una class action contro i dirigenti degli enti preposti ai controlli

Una class action in favore dei consumatori, contro i dirigenti degli enti pubblici come Asl e Aca che non hanno informato i cittadini dei rischi derivanti dall'acqua contaminata per la discarica di Bussi.

E' quanto dichiara Federconsumatori Abruzzo: "Eppure quei funzionari e dirigenti erano pagati solo per quello scopo; e non si  capisce se solo per incapacità o per altre ragioni hanno taciuto sul grave danno  riversato dai rubinetti nelle case degli abruzzesi. Adesso è in corso un processo; se alla fine sarà accertato che la Montedison di  Bussi avvelenava le risorse idriche di 700.000 abruzzesi, e i Responsabili delle varie  ASL, ARTA e gestori degli acquedotti non hanno mai trovato niente da denunciare  sulla nostra acqua, la Federconsumatori Abruzzi avvierà una class action contro i responsabili dei vari uffici preposti al controllo." dichiara Federconsumatori che vorrebbe inoltrare le richieste di risarcimento direttamente alle persone responsabili e non agli uffici.

"Le funzioni malavitose esercitate dalla politica sulle partecipate, e quindi anche sul   servizio idrico, sono un danno di gran lunga superiore a quello degli stipendi degli stessi politici." conclude Federconsumatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Bussi, acqua avvelenata: Federconsumatori avvia class action

IlPescara è in caricamento