Cronaca Bussi sul tirino

Discarica di Bussi, accolto il ricorso di Codici contro l'assoluzione dei vertici ACA

L'associazione Codici plaude per la decisione presa dalla Cassazione in merito al ricorso presentato assieme alla Procura sull'assoluzione dei vertici ACA in fase di udienza preliminare

I vertici ACA assolti in udienza preliminare nell'ambito del processo riguardante la discarica di Bussi, dovranno tornare a giudizio.

Lo ha fatto sapere l'associazione Codici, che aveva promosso il ricorso assieme alla Procura accolto dalla Cassazione.

La loro posizione, dunque, dovrà essere nuovamente valutata. In particolare la sentenza della Suprema Corte fa riferimento a Giorgio D'ambrosio ex presidente Ato, Bruno Catena ex presidente Aca spa, Di Giovanni Bartolomeo, direttore generale Aca spa, Livello Lorenzo dirigente tecnico Aca spa e Rongione Roberto.

"Apprendiamo con immensa soddisfazione questa decisione della Suprema Corte di Cassazione  in quanto rimette in discussione la posizione e quidni le responsabilità degli amministratori di ACA Spa e ATO in particolare Giorgio D’Ambrosio e Bruno Catena nel processo sulla mega discarica di Bussi. Abbiamo sempre creduto nelle gravissime responsabilità in capo ai vertici dei due Enti pubblici ACA e ATO ai quali sono demandati i compiti di vigilanza e di controllo sull’intero ciclo delle acqua. " dichiara con soddisfazione il segretario provinciale di Codici Pettinari.

IL PROCESSO Il prossimo 29 novembre si terrà l'udienza preliminare per gli imputati, fra cui la Montedison, dopo che nella prima seduta di qualche settimana erano state valutate le richieste di costituzione di parte civile. Fra queste, anche quella del Comune di Pescara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Bussi, accolto il ricorso di Codici contro l'assoluzione dei vertici ACA

IlPescara è in caricamento