menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta una discarica abusiva di 6 mila metri quadrati, sequestro dell'area e denuncia per il proprietario [FOTO-VIDEO]

L'ammasso di rifiuti è stato individuato dall'elicottero del reparto operativo aeronavale delle Fiamme Gialle

Una discarica abusiva di rifiuti della grandezza di 6 mila metri quadrati è stata individuata dall'elicottero del reparto operativo aeronavale della guardia di finanza di Pescara.
La scoperta rientra in un'inchiesta sul traffico illecito di rifiuti per la quale c'è un indagato.

La discarica, in un'area privata, è stata posta sotto sequestro e sono migliaia di euro i tributi evasi.

L’attività, condotta dai finanzieri della sezione aerea in collaborazione con i colleghi del gruppo Pescara, ha confermato la presenza di oltre 1.400 tonnellate di rifiuti speciali abbandonati sul suolo non impermeabilizzato, con il conseguente rischio di contaminazione del sottosuolo e delle falde acquifere. Data la vastità dell’area interessata si può parlare di una vera e propria discarica abusiva strutturata al fine di eludere i rilevanti, ma imprescindibili, costi di smaltimento dei rifiuti. Al termine del sopralluogo la guardia di finanza ha denunciato alla Procura della Repubblica il proprietario dell’area ritenuto responsabile della gestione di rifiuti non autorizzata, realizzazione di discarica abusiva, violazioni al “Testo Unico Ambientale”, nonché esercizio abusivo dell’attività di autodemolitore. Si è proceduto, pertanto, ad applicare la misura cautelare del sequestro preventivo all’intera area nonché ai rifiuti speciali ivi contenuti.

Dell’intervento è stata informata l’Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente per l’esecuzione della campionatura dei rifiuti rinvenuti e la successiva bonifica del sito sequestrato da effettuare a carico del trasgressore. L’operazione svolta comporta anche aspetti di natura tributaria connessi alla “ecotassa” (tributo speciale previsto per il deposito in discarica di rifiuti solidi) che si applica anche nei confronti di chi illecitamente mette a disposizione aree di terreno adibendole a discariche non autorizzate. La base imponibile, determinata in relazione alla quantità e alla tipologia dei rifiuti stimata dai tecnici intervenuti sul sito, ha consentito di accertare migliaia di euro di tributi non versati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento