Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Riviera Sud

Diciottenne pestato a sangue dopo una lite in spiaggia lungo la riviera sud

L'episodio è avvenuto lunedì sera. Il giovane è stato avvicinato da un altro ragazzo che lo ha picchiato. Subito dopo è scoppiata un'altra lite fra gli amici del ragazzo picchiato e dell'aggressore

Un giovane di 18 anni di Pescara è finito in ospedale dopo un violento pestaggio avvenuto lunedì sera 31 maggio lungo la riviera sud. Stando ad una prima ricostruzione della polizia, intervenuta con la squadra volante, il 18enne è stato avvicinato da un altro ragazzo che era in compagnia di un amico ed è stato colpito con dei violenti pugni al volto che gli hanno provocato la frattura della mandibola, come accertato successivamente in ospedale.

Alla base dell'aggressione ci sarebbero futili motivi. Quando il giovane ferito è stato accompagnato lungo il marciapiede della riviera sud, la tensione è salita nuovamente fra l'amico della vittima presente al momento del pestaggio, l'aggressore e l'amico di quest'ultimo. Questa volta per fortuna non ci sono state conseguenze fisiche, e sul posto sono arrivati gli agenti che hanno identificato i presenti e ricostruito quanto accaduto. Il 18enne è stato trasportato in ospedale con una prognosi di 30 giorni. L'aggressore e il suo amico, due giovani di circa 20 anni, erano già stati denunciati lo scorso anno per episodi simili. Ora le indagini sono affidate alla squadra mobile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diciottenne pestato a sangue dopo una lite in spiaggia lungo la riviera sud

IlPescara è in caricamento