Diadema Talenti: Grazia Di Michele docente di canto a Pescara

Al via con Grazia Di Michele e Leonardo Di Minno il casting per l'anno accademico del progetto che prevede la formazione di cantanti e musicisti e la realizzazione di un vocal festival

Al via con Grazia Di Michele e Leonardo Di Minno il casting per l'anno accademico del progetto Diadema Talenti, che prevede la formazione di cantanti e musicisti e la realizzazione di un vocal festival che si terra' il 19 dicembre al Circus di Pescara. I dettagli sono stati forniti questa mattina in conferenza stampa.

Presenti Grazia Di Michele, cantautrice abruzzese di origine e oggi anche giudice di Amici, Leonardo Di Minno, altra gloria di Amici, la direttrice artistica di Diadema Anna Rosini e il presidente dell'agenzia Luigi Di Palma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Canto, compongo, ma ho anche esperienza nella didattica che comincia con due anni di insegnamento all'Universita' della musica di Roma, prima dell'esperienza di Amici - ha detto la Di Michele - Ho collaborato anche con l'Universita' dell'Aquila, dove e' stata aperta una cattedra di canto pop da cui e' scaturito Cd, un disco e un tour con i musicisti dell'Istituzione Sinfonica Abruzzese. L'attivita' didattica oggi ha preso un posto molto importante nella mia vita e considero questo inizio pescarese come un'avventura, insegnare lo e' sempre, perche' si prende una materia umana e la si forma, cercando anche di allargare gli orizzonti culturali degli allievi. Farlo in Abruzzo e' ancora piu' importante, perche' tengo molto a creare un riferimento anche nella mia regione, prima di oggi mai realizzato. Il mio lavoro sara' anche quello di stimolare i ragazzi ad una cultura musicale, ma anche a comprendere le proprie radici, quelle locali non escluse e allargare gli orizzonti culturali che spesso mancano. Lo studio della tecnica e' importante. ma anche quello dell'espressivita' e l'approfondimento culturale nella musica non possono essere trascurati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

  • Donna travolta da un'auto mentre attraversa la strada a Montesilvano, è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento