menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denunciato tifoso del Giulianova per aver lanciato un petardo durante il derby

Un tifoso del Giulianova Calcio di 20 anni, F.S, è stato denunciato a piede libero dalle Autorità con l'accusa di possesso, utilizzo e lancio di artifici pirotecnici, nel corso della partita Fra Pescara e Giulianova che si è giocata il 31 gennaio. La Questura inoltre indaga anche su un ultras del Pescara

p8180005Il lancio di due pertardi in campo, poco prima del derby del 31 gennaio 2010 fra Pescara e Giulianova, potrebbe costare davvero caro a F.S., 20 anni, giuliese, denunciato a piede libero dalle Autorità Giudiziarie con l'accusa di possesso, utilizzo e lancio di artifici pirotecnici, come previsto dalla Legge del 4 aprile 2007, che prevede, in caso di condanna, una pena da 1 a 4 anni di carcere.

Grazie all'utilizzo di telecamere e macchinari di ultima generazione, infatti, la Polizia Scientifica di Pescara è riuscita a risalire all'identità del tifoso, per altro già conosciuto dalle Forze dell'Ordine per episodi simili, rintracciandolo e denunciandolo.

Indispensabile e proficua, sottolineano i vertici della Questura di Pescara, la collaborazione con la Questura di Teramo, che, grazie alle immagini ed al materiale preparato dalla Scientifica di Pescara, è riuscita a dare un nome e cognome al ragazzo che ha esploso i due petardi, che hanno raggiunto la pista di atletica (danneggiata) e l'anello inferiore della curva ospiti.

Oltre alla denuncia penale, il Questore ha anche inflitto all'indagato il provvedimento di interdizione all'accesso in luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive per 3 anni, con l'aggiunta dell'obbligo di firma durante le partite di calcio.

Ma la Polizia di Pescara indaga anche su un tifoso biancazzurro, non ancora identificato, che, durante la partita contro la Cavese, ha lanciato un petardo.

Anche in questo caso, le immagini raccolte dalla Polizia Scientifica permetteranno in breve tempo di rintracciare il responsabilie.

Il vicario del Questore, il dott. Della Cioppa, unitamente alla Dirigente della Digos Di Giulio, ha sottolineato come l'esplosione di questi petardi possa costituire un grave pericolo per lo stesso tifoso e tutti i presenti,oltre a mettere in pericolo i giocatori in campo, causando anche, come già avvenuto, la sospensione di alcuni incontri.

I dirigenti della Questura hanno anche aggiunto che i rapporti fra le Forze dell'Ordine, la società Delfino Pescara e gli stessi ultras biancazzurri sono ottimi e costruttivi. Gli stessi tifosi, infatti, si stanno impegnando affinchè tutti i militanti della curva non lancino petardi in campo, sia per evitare sanzioni economiche ai danni della propria squadra, sia per scongiurare provvedimenti di restrizione in vista delle trasferte future.

Infine, giudizio positivo anche per il servizio di sicurezza con gli "steward" gestiti dalla società Delfino Pescara, un valido aiuto all'attività svolta dalla Polizia in occasione di tutte le partite del Pescara.



(un'immagine del tifoso giuliese che ha lanciato i petardi)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento