Sorpreso nella stazione nonostante il divieto di ritorno a Pescara, nei guai un 35enne

Il 35enne, nonostante fosse stato allontanato dal comune di Pescara con divieto di farvi ritorno, si trovava senza giustificato motivo nello scalo ferroviario pescarese

Un uomo di 35 anni è stato denunciato a piede libero dalla polizia ferroviaria dopo che lo stesso è stato sorpreso all'interno della stazione centrale di Pescara mercoledì scorso.
Il 35enne, nonostante fosse stato allontanato dal comune di Pescara con divieto di farvi ritorno, si trovava senza giustificato motivo nello scalo ferroviario pescarese.

Per questa ragione l'uomo è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria competente. 

La settimana scorsa il bilancio dei controlli eseguiti dagli agenti della polizia ferroviaria per le Marche, l'Umbria e l'Abruzzo parla di 1.845 identificati, 4 persone denunciate a piede libero, 236 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie, 69 treni scortati e 17 pattuglie automontate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento