Parte la demolizione della Barca di Eriberto: se ne va un pezzo di storia della città

Alla fine non è riuscito il tentativo di restauro last minute per la famosa barca posizionata dagli anni '90 sul marciapiede della riviera nord davanti allo stabilimento Jambo

Pescara perde la Barca di Eriberto.

La famosa imbarcazione in legno, acquistata negli anni '70 dalla famiglia Mastromattei e posizionata negli anni '90 sul marciapiede della riviera nord, sarà infatti demolita.

Troppo a rischio la sua presenza per l'incolumità dei passanti considerando che l'opzione del restauro in extremis è saltata, anche a causa della mancanza di fondi.

Le telecamere de IlPescara.it pochi mesi fa avevano sentito l'opinione dei pescaresi sull'argomento e la maggioranza degli intervistati desiderava che la barca rimanesse al suo posto.

BARCA DI ERIBERTO A RISCHIO, PARLANO I PESCARESI

Ad Eriberto, simbolo della "pescaresità", tutti i cittadini infatti non vogliono rinunciare e dopo la sua scomparsa avvenuta qualche anno fa, la barca rimaneva forse l'ultimo simbolo, l'ultimo ricordo di un periodo luminoso e florido per Pescara.

Della demolizione della barca si erano occupati anche alcuni movimenti cittadini, con la proposta di lanciare una raccolta fondi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • "Giuliano è volato in cielo", il triste annuncio del sindaco di Montesilvano

Torna su
IlPescara è in caricamento