menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Degrado in città: Gianni Teodoro visita la zona di Piazza dei Grue

L'assessore Gianni Teodoro ha visitato le zone limitrofe a Piazza dei Grue, dove da tempo i cittadini hanno segnalato situazioni pericolose per quanto riguarda l'asfalto ed il degrado del quartiere. Il sopralluogo è stato effettuato con i tecnici comunali

foto0048_1Numerose le richieste dei residenti per riqualificare la zona oppressa da erbacce, radice di pini e ratti che divengono nelle ore notturne e meno trafficate i padroni indiscussi delle strade.

Piazza Baiocchi, immersa fra le case “Ater” verrà interamente riqualificata: gli stessi cittadini, esausti della grottesca situazione,  di loro iniziativa hanno, per ovviare alla mancanza di interventi, realizzato degli pseudo marciapiedi per consentire il transito dei pedoni.

L’impegno dell’assessore alle richiesta di riqualificazione è stata chiara: i pini verranno rimossi nella loro complessità per essere rimpiazzati da magnolie che creeranno minori danni alle vie e maggiore arredo. L’assessore Teodoro ha tenuto a sottolineare che non verrà utilizzata la stessa tecnica con la quale furono svolti i lavori di pavimentazione dell’esterno dello stadio Adriatico realizzato con l’ausilio di reti metalliche, rivelatosi in seguito un fallimento, ma altre tecniche appositamente studiate.
Molti residenti hanno tenuto a precisare come non sia questa la prima volta che manifestano il loro disagio all’amministrazione comunale, ma nessuna delle precedenti  ha risposto alle richieste dei cittadini dando certezze. Inoltre i cittadini sostengono, che dal 1943, anno di costruzione degli alloggi, non vi sia stato nessun accenno alla manutenzione della zona che attualmente versa in condizioni pietose.

Dopo aver visitato piazza Baiocchi, l’attenzione di tecnici e residenti si è spostata sulla zona riqualificata dalla precedente amministrazione, precisamente su via Spaventa, dove i commercianti combattono da anni il fenomeno degli allagamenti. Il problema, ha spiegato il responsabile Farchione, è collegato al mal funzionamento della cosiddette pompe di sentina, posizionate su piazza dei Grue, che avrebbero il compito di aspirare e convogliare l’acqua piovana nelle vasche di contenimento site nella zona di via Raiale.

In via Spaventa, i problemi non finiscono qui: la viabilità necessità infatti di una revisione. La carreggiata che misura 9 metri prevede parcheggi  ambo i lati e doppio senso, ciò comporta un restringimento dello spazio dedicato alla marcia di circa 4 metri con ovvi problemi della circolazione congestionata fin dalle prime ore del mattino.

Altro disagio sollevato dai cittadini è la pulizia delle strade e la rimozione delle erbacce, ormai arrivate ad essere alte 70 centimetri. Oltre l’incuria delle aiuole i residenti lamentano l’assenza di addetti alle pulizie delle strade con la conseguente ostruzione dei convogliatori dell’acqua, che rimangono inutilizzati in caso di pioggia perché letteralmente tappati. Oltre al danno la beffa: sulle vie della zona sono installati dei segnali che vietano la sosta in giorni prefissati e in orari prefissati destinati alla pulizia delle strade che stando alle dichiarazione dei cittadini e alla condizione della strada non avviene da un bel po’.

Il sopralluogo è stato animato da numerosi interventi da parte degli stessi cittadini che hanno voluto presenziare per portare alla luce i disagi che sono costretti a vivere e che adesso aspettano un massiccio intervento da parte dell’amministrazione comunale.

Erano presenti fra gli altri, anche il consigliere Ambrosini e il presidente di circoscrizione, impegnandosi con i cittadini per far sì che non passino ancora degli anni per realizzare gli interventi necessari.
foto0046

foto0050

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento