Cronaca

Crollo hotel Rigopiano, Carabinieri in Regione per sequestrare documenti

In una riunione del CORENEVA (Comitato tecnico regionale per lo studio della neve e valanghe) del 1993 si sollecitava la redazione della perimetrazione del rischio valanghe entro 20-30 giorni. Ora si indaga per disastro colposo

Sequestri da parte dei Carabinieri Forestali di Pescara alla Regione Abruzzo Ufficio Prevenzione Rischi Protezione Civile. Inizia a delinearsi il secondo fronte dell'indagine sulla valanga di Rigopiano condotta dal pm di Pescara Andrea Papalia su un ulteriore reato contestato, che dopo quello di omicidio e lesioni colpose e' quello di disastro colposo.

I militari del Gruppo Carabinieri Forestali di Pescara hanno eseguito, su ordine della Procura, un corposo sequestro di documentazione negli Uffici della Regione Abruzzo Ufficio Prevenzione Rischi Protezione Civile inerente la realizzazione della Carta di localizzazione pericolo valanghe che sarebbe iniziata addirittura dal 1988 e mai portata a termine.

In una riunione del CORENEVA (Comitato tecnico regionale per lo studio della neve e valanghe) del 1993 si sollecitava la redazione della perimetrazione del rischio valanghe entro 20-30 giorni. Ma tutto ciò non è avvenuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo hotel Rigopiano, Carabinieri in Regione per sequestrare documenti

IlPescara è in caricamento