Cronaca Pineta Dannunziana

Crolla pino pericolante in via Scarfoglio: paura e polemiche

Paura nella notte per il crollo di un grosso ramo di un pino in via Scarfoglio che ha travolto un'auto parcheggiata causando gravi danni. Il vicesindaco: "Lo avevamo indicato fra i pini da abbattere"

Paura ma per fortuna solo danni materiali per il crollo di un grosso ramo di un pino in via Scarfoglio, zona Pineta Dannunziana. L'episodio è avvenuto ieri sera verso le 23. Il ramo ha travolto un'auto parcheggiata causando gravi danni. Subito i residenti della zona si sono allarmati sentendo il fragore del crollo e l'impatto a terra ed hanno chiamato la Polizia Municipale ed i vigili del fuoco.

L'area è stata transennata e messa in sicurezza per consentire le operazioni di rimozione del ramo. Il vicesindaco Del Vecchio, che ha postato le foto su Facebook, ha commentato: "Era uno dei pini da abbattere stando alla relazione tecnica del professionista incaricato dal comune. Peccato: abbiamo comunque perso un albero e, per una fortunata/sfortunata circostanza, una autovettura è stata granvemente danneggiata."

Pronta anche la replica degli ambientalisti del Forum H20 Abruzzo: "In merito al ramo caduto in via Scarfoglio ieri sera si evidenzia che anche il coordinamento, nel sopralluogo congiunto con il comune e l'ordine degli agronomi dello scorso 20 settembre, si era detto d'accordo al taglio completo di quell'albero. Infatti quella davanti al civico 1 era una delle poche piante che un quel momento era stata già sottoposta ad approfondimento strumentale con tomografia (il comune la fece davanti al TG1 che trasmise un servizio qualche giorno prima). I risultati erano stati negativi perché circa il 70% del legno del tronco era risultato compromesso. Pertanto davanti a quell'albero due mesi fa non ci fu neanche un confronto in considerazione dei dati inequivocabili."

TAGLIO ALBERI, ACCORDO FRA COMUNE ED AMBIENTALISTI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla pino pericolante in via Scarfoglio: paura e polemiche

IlPescara è in caricamento