rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca

Crociere in barca pagate in nero scoperte dalla guardia di finanza, nei guai 5 skipper [FOTO]

L'operazione "Noleggio Ombra" ha portato a scoprire 5 soggetti che nel corso degli ultimi anni avrebbero effettuato illegalmente in totale 61 crociere, con modalità non conformi al “Codice della Nautica da Diporto”, percependo circa 130 mila euro totalmente in “nero”

Operazione "Noleggio Ombra" da parte del reparto operativo aeronavale della guardia di finanza di Pescara, finalizzata al contrasto del fenomeno dell’abusivismo nel campo del noleggio di unità da diporto e che ha portato a scoprire l'esecuzione di crociere "in nero".
L’attenzione dei militari questa volta si è focalizzata sulla “rete”, negli ultimi tempi sono spuntati numerosi siti specializzati nell’organizzazione di vacanze a bordo di imbarcazioni, dove spesso si pubblicizzano anche persone che esercitano attività commerciali in modo abusivo.

Con l'operazione “Noleggio Ombra” è stato possibile individuare un vero business, un servizio di noleggio impeccabile però ritenuto completamente abusivo, in violazione del codice della nautica da diporto con profitti occultati al fisco.

Nello specifico, in Abruzzo, sono stati scoperti 5 soggetti che nel corso degli ultimi anni avrebbero effettuato illegalmente in totale 61 crociere, con modalità non conformi al “Codice della Nautica da Diporto”, percependo circa 130 mila euro totalmente in “nero”. Per il periodo preso in esame, nei confronti degli skipper sono state comminate sanzioni amministrative pecuniarie che vanno da 169 mila a 672 mila euro, per aver esercitato abusivamente il noleggio commerciale dell’imbarcazione. Per quanto attiene gli aspetti di natura fiscale, inerenti alla mancata dichiarazione degli introiti, si è proceduto a segnalare i responsabili ai reparti territorialmente competenti per la rideterminazione del reddito imponibile. 

«Con la bella stagione», ricordano dal Comando provinciale delle Fiamme Gialle, «sono sempre maggiori gli illeciti commessi attraverso un utilizzo improprio di imbarcazioni da diporto che vengono irregolarmente impiegate per finalità commerciali di noleggio e di locazione. I finanzieri del servizio navale hanno rafforzato i controlli sul regolare esercizio delle attività e sul rispetto degli obblighi di legge imposti agli esercenti che spesso, in cerca di facili guadagni, trascurano gli aspetti di sicurezza e responsabilità derivanti dall’esercizio del noleggio nautico. Gli utenti spesso sono inconsapevoli del fatto che è necessario affidarsi a persone con idonei titoli professionali, solo questi infatti garantiscono anche i fondamentali requisiti di sicurezza. Il servizio svolto si inquadra nel più generale impegno della guardia di finanza a contrasto del fenomeno dell’evasione fiscale nel settore del diporto nautico in grado di produrre effetti negativi per l’economia, turbando la legittima concorrenza in un settore in continua espansione, a tutela di tutti i soggetti che svolgono tali attività nel pieno rispetto della stringente normativa fiscale, previdenziale e di sicurezza della navigazione marittima». 

Operazione Noleggio Ombra guardia di finanza Pescara

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crociere in barca pagate in nero scoperte dalla guardia di finanza, nei guai 5 skipper [FOTO]

IlPescara è in caricamento