Criminalità, "Libera" avverte: un problema anche in Abruzzo

L'associazione contro le Mafie e la criminalità "Libera" ha diffuso nei giorni scorsi un dossier riguardante le infiltrazioni criminali nella nostra regione. Per Libera, in Abruzzo ed a Pescara la criminalità organizzata è attiva da anni sul territorio

L'associazione "Libera", che si occupa di sensibilizzare i cittadini alla lotta alla criminalità ed alle Mafie, ha diffuso nei giorni scorsi un dossier riguardante la situazione abruzzese per quanto riguarda le infiltrazioni della criminalità organizzata sul territorio.

Germana Aceto, responsabile dell'associazione, sottolinea come da più di un anno a Pescara sono in corso campagne di informazione e sensibilizzazione soprattutto nelle scuole, con filmati, documentari e fotografie, al fine di educare i ragazzi al concetto di legalità, al rispetto delle leggi e della persona.

Proprio Libera ha delinato un quadro riguardante il nostro territorio che appare allarmante: "L'Abruzzo e Pescara non sono più quell'isola felice di un tempo per quanto riguarda la criminalità. Anche sul territorio abruzzese sono arrivate infiltrazioni di associazioni criminali, anche straniere.
Se non si può parlare di vera e propria Mafia sul territorio, di sicuro l'Abruzzo è una regione strategica per i traffici illeciti di Cosa Nostra, Ndrangheta e Sacra Corona unita, dedite allo spaccio di droga e riciclaggio di denaro sporco."

Infine, l'associazione punta il dito contro l'aumento della prostituzione stradale e nei locali della costa, del fenomeno dell'usura ed estorsione, e degli affari riguardanti lo smaltimento dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento