Violenze e aggressioni in pieno centro a Pescara, corteo dei genitori nelle vie della movida

È quello messo in atto ieri pomeriggio, sabato 16 novembre, da una quarantina di genitori nelle vie della movida

Un corteo silenzioso per dire basta alle violenze e alle aggressioni subite dai loro ragazzi in pieno centro a Pescara.
È quello messo in atto ieri pomeriggio, sabato 16 novembre, da decine di genitori nelle vie della movida.

A motivare questo corteo silenzioso, che attraversato le strade della movida come via Piave, via Cesare Battisti e corso Umberto I, la recente aggressione nei confronti di un ragazzo di 17 anni e quella contro un vigilantes pestato a sangue.

L'obiettivo della manifestazione era quello di chiedere provvedimenti e interventi utili a prevenire nuovi fenomeni di violenza, in particolare quelli con vittime giovani minorenni. Il corteo si è concluso in piazza Salotto dove c'è stato un incontro con il sindaco Carlo Masci che ieri mattina ha annunciato l'installazione di 332 nuove telecamere di videosorveglianza in 34 siti sensibili della città, e il comandante della polizia municipale, Danilo Palestini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

Torna su
IlPescara è in caricamento