rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Corso Vittorio Emanuele

Corso Vittorio: rissa per un furto in negozio cinese, due arresti

Due persone, un 19enne ed una 22enne, sono state arrestate dalla Polizia con l'accusa di rapina impropria e lesioni. Hanno cercato di rubare abiti in un negozio cinese di Corso Vittorio, per poi scatenare una rissa con i gestori

Due persone, un 19enne marocchino e una 22enne pescarese, sono state arrestate dalla Polizia con l'accusa di rapina  impropria e lesioni  in concorso.

Erano circa le 20,30 quando la coppia è entrata nel negozio cinese di Corso Vittorio “CHINA MARKET HAI YEN”. La ragazza ha provato e visionato alcuni capi di abbigliamento, ma quando è uscita dai camerini ne ha messo a posto solo uno. La proprietaria, temendo un possibile furto, ha controllato il camerino chiedendo e notando che non vi era alcun oggetto ha chiesto il pagamento ai due che si stavano allontanando. La giovane a quel punto ha spinto violentemente la titolare. Sono poi intervenuti alcuni familiari cinesi ed un cugino della titolare è stato colpito violentemente dal marocchino che lo ha fatto cadere a terra. Sul posto era presente anche un agente di Polizia libero dal servizio. La ricostruzione è stata confermata anche dalla visione delle immagini delle telecamere. La donna è stata rinchiusa a Chieti, l'uomo a Pescara. Il cinese aggredito se l'è cavata con una prognosi di 15 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Vittorio: rissa per un furto in negozio cinese, due arresti

IlPescara è in caricamento