rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, una storia a lieto fine: 56enne del Pescarese ce l'ha fatta e torna a casa

L'uomo è stato dimesso dalla Pneumologia dell'ospedale di Chieti. Risultato positivo al test, era arrivato al "Ss. Annunziata" dal Pronto soccorso di Pescara per poi essere ricoverato nel reparto di Medicina Covid

Coronavirus, una storia a lieto fine: un 56enne del Pescarese, infatti, ce l'ha fatta ed è potuto tornare a casa, dove festeggerà la Pasqua. L'uomo è stato dimesso dalla Pneumologia dell'ospedale di Chieti. Risultato positivo al test, era arrivato al "Ss. Annunziata" dal Pronto soccorso di Pescara per poi essere ricoverato nel reparto di Medicina Covid.

A distanza di qualche giorno le sue condizioni erano peggiorate, tanto da rendere necessario un trattamento di tipo sub intensivo in Pneumologia, ma alla fine tutto si è concluso per il meglio. Ecco cosa spiega Stefano Marinari, responsabile della Pneumologia:

"Le condizioni dell'uomo sono nettamente migliorate e a casa seguirà solo la terapia farmacologica, in affidamento fiduciario all'Usca, l'Unità speciale di continuità assistenziale che insiste sulla sua città di residenza. Altri pazienti ricoverati nel nostro reparto sono in netto miglioramento e pronti per passare a un regime assistenziale a più bassa complessità nel Covid Hospital di Atessa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, una storia a lieto fine: 56enne del Pescarese ce l'ha fatta e torna a casa

IlPescara è in caricamento