Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

L'imprenditore originario di Mozzagrogna nel Chietino, è deceduto a causa del Covid19 all'ospedale di Pescara

Nicola Marcantonio, imprenditore e proprietario del castello di Cepagatti dove si tenevano da anni cerimonie, matrimoni, meeting ed eventi, è morto all'età di 70 anni. Era ricoverato da diverso tempo all'ospedale di Pescara in quanto contagiato dal Coronavirus.

Originario di Mozzagrogna, nel Chietino, da oltre 100 anni la sua famiglia era proprietaria dello storico castello che era stato sottoposto a recupero e restauro fino a diventare una location molto ambita e suggestiva in occasione di grandi eventi. Viveva a Pescara da tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pescara negli ultimi giorni ha pianto anche la morte a soli 58 anni, di Antonello Bianco rappresentante di varie aziende del circuito Acqua&Sapone e sponsor storico della squadra di calcio a 5 nerazzurra, e di Lino Maione, ex calciatore e titolare dello storico ristorante di pesce "Lo storione" in piazza duca d'Aosta deceduto a 67 anni. Entrambi sono morti con il Covid19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Spunta la “tassa Covid” anche sulle auto: "Non pagate, è illegittima"

Torna su
IlPescara è in caricamento