rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Coordinamento No Filovia: "Scarsa trasparenza ed irregolarità"

Il coordinamento No Filovia torna sulla questione della realizzazione della Filovia sulla Strada Parco, dopo la presentazione delle 10mila firme a favore del progetto. "Irregolarità nelle procedure"

Dopo la consegna in Prefettura di circa 10 mila firme a favore della Filovia, arriva la replica del Coordinamento No Filovia che continua a chiedere l'interruzione del cantiere sulla Strada Parco.

"É facile raccogliere 10.000 firme sotto un gazebo marcato "S.O.S. Inquinamento"....in una città dove costantemente le centraline segnalano il superamento dei limiti di emissioni di CO2. Ci piacerebbe però che il prof. Torlontano spiegasse meno genericamente in che maniera questa filovia potrà risolvere il problema dell'inquinamento a Pescara." dichiara in una nota il Coordinamento, che parla di poca trasparenza e di irregolarità nell'iter procedurale, che hanno portato all'apertura di un'indagine ispettiva.

Il Coordinamento sostiene fortemente la tesi secondo cui l'opera sarebbe ridotta, costosa ed obsoleta, che non tiene conto della trasformazione del territorio a 20 anni dal finanziamento del progetto.

"Questo progetto non è integrato con le altre reti di trasporto pubblico né è prevista la loro eventuale ristrutturazione in funzione di questo nuovo sistema. Mancano gli strumenti fondamentali di garanzia per la salute e la sicurezza dei cittadini (come lo Studio e la Valutazione di Impatto Ambientale, e le certificazioni di idoneità del tracciato)." continua il Coordinamento, che ribadiesce come l'opposizione al mezzo sia una reale difesa del diritto dei cittadini alla partecipazione nelle scelte cruciali per il territorio e per la città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coordinamento No Filovia: "Scarsa trasparenza ed irregolarità"

IlPescara è in caricamento