Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Decisa un'intensificazione dei controlli a Rancitelli dopo le auto incendiate, l'esito del vertice in prefettura

È quanto deciso nella riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal prefetto Giancarlo Di Vincenzo

Un'intensificazione dei controlli nel rione Rancitelli a Pescara dopo le automobili incendiate sabato notte come atto intimidatorio nei confronti di alcuni residenti.
È quanto deciso nella riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal prefetto Giancarlo Di Vincenzo.

All’incontro hanno partecipato il sindaco Carlo Masci, il presidente della Provincia Antonio Zaffiri, il procuratore della Repubblica Anna Rita Mantini, il questore Francesco Guglielmo Misiti, il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Eduardo Gambardella, il comandante provinciale della guardia di finanza, il colonnello Vincenzo Grisorio.

Il primo cittadino è stato accompagnato dall’assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Residenziale Pubblica, Isabella Del Trecco e dal comandante della polizia municipale, Danilo Palestini, mentre il questore dal capo di gabinetto Patrizia Traversa.

«Nel corso della riunione», si legge in una nota, «è stata esaminata con attenzione la situazione del quartiere Rancitelli, alla luce degli ultimi episodi che si sono verificati. All’esito di un’accurata valutazione è stato deciso di disporre un’ulteriore intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine, pianificati con servizi innovativi, flessibili e finalizzati al costante e capillare monitoraggio del territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decisa un'intensificazione dei controlli a Rancitelli dopo le auto incendiate, l'esito del vertice in prefettura

IlPescara è in caricamento