Cronaca

Polfer in azione contro i writer che imbrattano i vagoni nelle stazioni, controllate 69 persone

I controlli della polizia ferroviaria sono stati eseguiti nelle stazioni di Pescara Centrale e Pescara Porta Nuova il 10 e l'11 gennaio

Complessivamente sono state 69 le persone controllate dalle 10 pattuglie impiegate nei servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie di Pescara con 24 operatori.
Questo il bilancio dell'attività messa in atto dagli agenti della sottosezione Polfer del capoluogo adriatico nella giornata del 10 gennaio e che poi è proseguita con il servizio cosiddetto “Alto Impatto” nella nottata dell’11 gennaio con specifici servizi di pattugliamento sia all’interno dello scalo ferroviario di Pescara centrale che in quello di Pescara Porta Nuova.

Lo scopo è stato quello di contrastare i reati di danneggiamento che avvengono sui treni lasciati in sosta, in particolare “graffiti sui treni perpetrati dai writer”.

Continuano i servizi ad “Alto Impatto” nelle tre regioni di competenza del compartimento polizia ferroviaria Marche Umbria e Abruzzo. Svolti ormai periodicamente, hanno come obiettivo anche quello di incrementare la percezione di sicurezza in ambito ferroviario e la fiducia dei cittadini nelle istituzioni grazie alla maggiore visibilità sul territorio delle forze dell’ordine. In questi giorni, muniti anche di smartphone e metal detector gli agenti sono stati particolarmente impegnati nelle varie stazioni di competenza territoriale allo scopo di prevenire e reprimere i reati in ambito ferroviario, in particolare, al contrasto dell’illegale presenza sul territorio nazionale di cittadini extracomunitari e di minori non accompagnati nonché alla prevenzione degli imbrattamenti con graffiti perpetrati in danno dei convogli lasciati in sosta negli scali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polfer in azione contro i writer che imbrattano i vagoni nelle stazioni, controllate 69 persone
IlPescara è in caricamento