menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consumo carne, Confcommercio: “No a inutili allarmismi”

L’associazione dice sì a un consumo calibrato e di qualità. Rapagnetta: "La confusa informazione di questi giorni rischia di trasmettere un messaggio distorto"

A seguito del susseguirsi caotico di informazione e disinformazione circa il corretto consumo delle carni scaturito dalla pubblicazione del rapporto dell’OMS, la Confcommercio di Pescara interviene per cercare di fare chiarezza sull’argomento. Mario Rapagnetta, presidente dell'Associazione Provinciale Macellai, dichiara:

“La confusa informazione di questi giorni rischia di trasmettere al consumatore un messaggio distorto e di ingenerare inutili allarmismi sul consumo della carne con danni gravi per la nostra categoria. Il messaggio che la nostra associazione vuole mandare al consumatore è quello di privilegiare un consumo calibrato e consapevole delle carni che si orienti verso prodotti di qualità e verso preparazioni fresche che solo il macellaio di fiducia o di vicinato può garantire".

In sintesi, secondo Rapagnetta, non bisogna "confondere i preparati in macelleria, come le salsicce e gli hamburger , che sono fatti freschi giornalmente senza utilizzo di additivi e conservanti e che contengono solo sale, pepe e spezie naturali, con la produzione industriale di wurstel o hamburger che viceversa sono ricche di nitriti e nitrati che possono essere dannosi alla salute. D’altronde anche associazioni come AIRC e LILT nelle loro informative inerenti il consumo delle carni indicano che un consumo calibrato e di qualità rientra nelle prassi consentite magari incrementando il consumo contestuale di frutta e verdura".

L’invito dell'Associazione Provinciale Macellai, quindi, è quello di "rivolgersi al proprio macellaio di fiducia per avere tutte le informazioni necessarie circa la provenienza delle carni e per orientarsi in tal modo verso un consumo delle carni basato su tre parole d’ordine: informazione, consapevolezza e qualità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento