menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appalti dell'Aca, condannati l'ex direttore Di Cristoforo e il direttore tecnico Livello

I due sono stati condannati rispettivamente a 8 anni e 3 anni di reclusione nell'ambito del processo su tangenti e appalti truccati nell'ente di gestione della rete idrica

Due condanne sono state inflitte oggi, lunedì 25 marzo, dal tribunale collegiale di Pescara nei confronti dell'ex presidente dell'Aca, Ezio Di Cristoforo, e dell'attuale direttore tecnico dell'azienda comprensoriale acquedottistica, Lorenzo Livello.
I due sono stati condannati rispettivamente a 8 anni e 3 anni di reclusione nell'ambito del processo su tangenti e appalti truccati nell'ente di gestione della rete idrica.

A emettere la sentenza è stato il tribunale collegiale presieduto dal giudice Rossana Villani, che ha innalzato di un anno la condanna richiesta dal pm Anna Rita Mantini a carico di Di Cristoforo, mentre ha accolto in pieno la richiesta riguardante Livello.

Le accuse per Di Cristiforo erano corruzione, turbativa d'asta e induzione indebita a dare o promettere utilità, mentre per Livello solo di turbativa d'asta. Di Cristoforo è stato anche interdetto in perpetuo dai pubblici uffici, mentre Livello per la durata di 5 anni. A Di Cristoforo sono stati confiscati anche beni per un valore pari a 100mila euro. Entrambi gli imputati sono stati condannati al risarcimento dei danni, a favore della parte civile Aca, che dovrà essere quantificato in sede civile.

Decisiva, ai fini processuali, la testimonianza dell'imprenditore Claudio D'Alessandro, che per questa vicenda ha patteggiato e che ha spiegato il meccanismo attraverso il quale venivano truccati gli appalti, circostanziando i vari episodi che lo videro versare tangenti. In abse alla tesi dell'accusa, Di Cristoforo, «nel 2010, diede vita al rapporto pattizio con D'Alessandro», basato sull'aggiudicazione degli appalti in cambio di tangenti pari al 5-6 per cento dell'importo dei lavori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento