Cronaca

Scontro in mare tra 2 barche, condanna di 8 mesi per naufragio colposo

L'accusa è di naufragio colposo e inosservanza delle norme sulla sicurezza previste dal Codice della navigazione

Una condanna a 8 mesi di reclusione, con la concessione delle attenuanti generiche, è stata decisa dal tribunale collegiale di Pescara nei confronti del proprietario di una barca a vela coinvolta in una collisione in mare.
L'accusa è di naufragio colposo e inosservanza delle norme sulla sicurezza previste dal Codice della navigazione.

Il processo era stato avviato dopo un incidente nautico avvenuto al largo del capoluogo adriatico nel mese di novembre del 2015.

Lo scontro vide un natante finire contro la fiancata di una barca a vela provocandone il naufragio ma, in base alla tesi dell'accusa (il Pm Marina Tommolini), proprio quest'ultima avrebbe dovuto dare la precedenza.

L'uomo al timone dell'altra barca era stato precedentemente assolto dal Gup.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro in mare tra 2 barche, condanna di 8 mesi per naufragio colposo

IlPescara è in caricamento