rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Ripascimento: Sel, “La moglie di Balducci rinunci all'incarico”

I rappresentanti di Sinistra Ecologia Libertà al consiglio comunale, Daniela Santroni e Ivano Martelli, intervengono sull'incarico affidato dal Comune all'architetto Di Matteo

I rappresentanti di Sinistra Ecologia Libertà al consiglio comunale di Pescara, Daniela Santroni e Ivano Martelli, intervengono su un incarico affidato dal Comune all’architetto Rosalia Di Matteo, moglie del consigliere regionale del Pd Alberto Balducci, che risulta beneficiaria di un compenso da 17.001 euro lordi. L'architetto dovrebbe infatti occuparsi, su mandato di Palazzo di Città, della progettazione per il ripascimento delle spiagge del lungomare sud.

Santroni e Martelli chiedono però alla Di Matteo di fare “un passo indietro e rinunciare all’incarico”, in quanto "in un momento di crisi della politica è necessario ricucire il rapporto di fiducia con la cittadinanza attraverso una rinnovata serietà e rigore etico. Per questo valutiamo l’affidamento dell’incarico all’arch. Rosalia Di Matteo sicuramente inopportuno politicamente. Non si vuole discutere la legittimità della delibera, né la professionalità dell’architetta individuata".

Per questo i consiglieri di Sel si appellano "al senso di responsabilità della professionista" per chiederle di rinunciare all’incarico affidatole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripascimento: Sel, “La moglie di Balducci rinunci all'incarico”

IlPescara è in caricamento