Cronaca

Comune di Pescara: al via il progetto Nirva per il rimpatrio volontario assistito

A breve partirà a Pescara il progetto Nirva, che fornisce assistenza agli immigrati che vogliono rientrare volontariamente nel proprio Paese. Nirva verrà presentato domani al Petruzzi

A breve partirà il progetto Nirva, che fornisce assistenza agli immigrati che vogliono  rientrare volontariamente nel proprio Paese.

Il progetto, finanziato con il Fondo Europeo Rimpatri (300 mila euro di contributo), permetterà a tutti gli immigrati che vivono sul territorio di poter tornare nel proprio Paese d'origine con un sostegno anche nella fase di reinserimento nella società.

Nella prima fase è stata costituita la rete nazionale che coinvolge 200 organizzazioni pubbliche e private; in Abruzzo il Comune di Pescara farà da capofila. Il progetto è dedicato a tutti coloro che vivionon situazioni di disagio, e che hanno regolare permesso di soggiorno, oltre a possedere altri requisit. Non possono accedere a Nirva coloro che hanno un permesso di soggiorno per un lungo periodo.

Fra le agevolazioni offerte, il biglietto per il viaggio e la relativa organizzazione, i documenti, l’assistenza medica e infermieristica in presenza di malattie e un contributo in denaro.

In tutta Italia saranno 200 gli stranieri che avranno accesso al progetto.

Nirva verrà illustrato nei dettagli domani, 7 aprile, a partire dalle 9,30 presso l'Auditorium Petruzzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Pescara: al via il progetto Nirva per il rimpatrio volontario assistito

IlPescara è in caricamento