rotate-mobile
Cronaca

Comune di Pescara: un software per gestire il verde e i parchi

Creare una vera e propria banca dati: con questo obiettivo Palazzo di Città si è dotato, ormai da qualche mese, di un software che si chiama 'R3 Triees', presentato oggi alla stampa

Migliorare la gestione del verde e dei parchi pubblici, aumentando anche la sicurezza dei giochi a disposizione dei bambini. Con questo obiettivo il Comune di Pescara si e' dotato, ormai da qualche mese, di un software che si chiama 'R3 Triees', presentato oggi alla stampa.

L'assessore Adelchi Sulpizio ha spiegato il funzionamento di questo applicativo, gia' in dotazione a una cinquantina di citta' italiane, e che i dipendenti del Comune stanno utilizzando in questa fase per creare una vera e propria banca dati del verde pubblico.

Grazie a questo software, ogni pianta sara' censita (con foto, posizione ed eventuali problematiche) cosi' come ogni gioco esistente all'interno dei parchi pubblici, e per ognuno di essi esistera' una sorta di "tagliando" che indica la situazione esistente, gli interventi da effettuare e quelli effettuati.

A occuparsi di utilizzare il software saranno i dipendenti del Comune che sono appena una decina a fronte dei 60 che invece sarebbero necessari e che devono occuparsi di 55 parchi, della riserva naturale, di 15.000 piante e di 1.200.000 metri quadri di aree verdi da sfalciare, come ha sottolineato l'assessore.

Questo applicativo garantira' anche una maggiore sicurezza per quanto riguarda i giochi dei bambini, che richiedono una certa manutenzione e per i quali peraltro il Comune ha appena speso 140mila euro per la manutenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Pescara: un software per gestire il verde e i parchi

IlPescara è in caricamento