Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Farindola

Il Comune di Farindola querela Charlie Hebdo per la vignetta sulla morte

L'atto è stato depositato presso la Procura della Repubblica del tribunale di Rieti. La discutibile "satira" del periodico francese aveva fatto molto discutere, sollevando un vespaio di polemiche

E' stata depositata presso la procura del tribunale di Rieti la denuncia querela del sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, nei confronti "di ignoti autori della vignetta e dei direttori responsabili della testata" del periodico francese Charlie Hebdo, in riferimento alla rappresentazione della tragedia di Rigopiano: nel disegno si vedeva la morte in sci con due falci al posto delle racchette; il testo recitava "Italia: la neve è arrivata. Non ce ne sarà per tutti".

La decisione di presentare querela era arrivata in linea con la decisione dei mesi scorsi presa dopo la tragedia di Amatrice (Rieti). Il periodico satirico si rese autore, anche in quella occasione, di una vignetta offensiva, pertanto era stato convenuto di procedere alla querela nelle stesse modalità stabilite allora dal primo cittadino Sergio Pirozzi, per intraprendere un percorso che vede unite le due comunità in un momento di difficoltà, cordoglio e speranza.

Nei giorni in cui la valanga aveva travolto l'Hotel Rigopiano e i soccorritori stavano facendo i salti mortali per cercare di salvare delle vite umane, la discutibile "satira" di Charlie Hebdo aveva fatto molto discutere sollevando un vespaio di polemiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Farindola querela Charlie Hebdo per la vignetta sulla morte

IlPescara è in caricamento