rotate-mobile
Cronaca

Al Comune di Pescara si parlerà la lingua dei segni

E' stato approvato dal consiglio comunale l'ordine del giorno del M5S che prevede di inserire interpreti all'interno del palazzo comunale per la lingua dei segni destinati alle persone sorde

Sì del Consiglio Comunale alla presenza all'interno del Palazzo Comunale di interpreti della Lingua dei Segni Italiana (LIS) a disposizione delle persone sordo cieche e con problemi uditivi.

L'ordine del giorno, presentato dal Movimento 5 Stelle, prevede la presenza costante di un interprete collegato all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, a disposizione di quanti ne avranno bisogno per le normali attività e servizi del COmune.

“Siamo particolarmente felici di questa proposta e di come il consiglio l'abbia accolta all'unanimità.  Esistono barriere altrettanto gravi ed invalidanti di quelle architettoniche” concludono i 5 stelle “ed è dovere della pubblica amministrazione lavorare per promuovere l’accesso all’informazione e alla comunicazione anche per le persone con problemi uditivi” hanno dichiarato i consiglieri pentastellati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Comune di Pescara si parlerà la lingua dei segni

IlPescara è in caricamento