rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Compravendita palazzo della Asl, 4 persone finiscono a processo

Nel 2012 l'edificio fu acquistato da un imprenditore al prezzo di 900mila euro e poi rivenduto al triplo, nel 2014, proprio all'azienda sanitaria pescarese. Le accuse sono di truffa e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente

Il giudice per le udienze preliminari di Pescara, Elio Bongrazio, ha rinviato a giudizio 4 persone nell'ambito del procedimento, con rito ordinario, sul palazzo della Asl di via Rigopiano. Gli imputati sono:

  • Claudio D'Amario, ex manager della Asl, oggi dg dell'area prevenzione del Ministero della Salute
  • Vincenzo Lo Mele, dirigente dell'ufficio Gestione del patrimonio della Asl
  • Erminio Cetrullo, imprenditore
  • Luigi Lauriola, responsabile unico del procedimento

Servizio immobile Asl, D'Amario querela Striscia la Notizia

Nel 2012 l'edificio fu acquistato da un imprenditore al prezzo di 900mila euro e poi rivenduto al triplo, nel 2014, proprio all'azienda sanitaria pescarese. Le accuse, a vario titolo, sono di truffa e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

La prima udienza, davanti al tribunale collegiale, si terrà il 3 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compravendita palazzo della Asl, 4 persone finiscono a processo

IlPescara è in caricamento