rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Riviera Nord

Commercio ambulante aree di pregio: Cuzzi, “Al via i controlli”

L'assessore interviene sulla questione annunciando quali iniziative metterà in atto il Comune per reprimere l'attività nel centro cittadino. Intanto Alessandrini fa un sopralluogo sulla riviera

“Stiamo intensificando l’attività di controllo sul commercio per il monitoraggio delle aree di pregio della città, insieme al reparto Tutela dei consumatori e del Territorio della Polizia Municipale”.

Lo dichiara l'assessore al turismo del Comune di Pescara, Giacomo Cuzzi, aggiungendo che lo scopo "non è solo quello di rilevare gli illeciti quando si presentano, ma è riconsegnare alla città regole certe per l’esercizio di una delle sue attività principali, qual è il commercio. Mettere quindi in pratica un’idea di decoro cittadino e di animazione che siano in linea sia con luogo dove si svolgono, che con la qualità incarnata dall’offerta turistica e commerciale che Pescara merita e che costruiremo insieme alle categorie interessate".

Su questa linea nei giorni scorsi diverse sono state le situazioni monitorate e sanzionate. Si tratta di violazioni delle normative dell’Ordinanza relativa al commercio itinerante su aree di pregio, nonché quelle relative alla materia alimentare. Sono state riscontrate violazioni anche al Codice della strada, per occupazione abusiva di suolo pubblico e della legge 88 del 2008 relativa alla vendita di sostanze alcoliche su suolo pubblico (disciplinata dall’articolo 14 bis della legge n. 125 del 2001).

"Quello che l’Amministrazione vuole fare - spiega Cuzzi - è un’azione di sensibilizzazione e rispetto delle regole in campo commerciale, soprattutto di quelle pratiche che non solo violano le regole, ma possono rappresentare anche un rischio per l’ordine pubblico cittadino. Non può essere consentito tutto nel centro cittadino, vogliamo tracciare una linea di discontinuità con ciò che è accaduto nel recente passato, puntando su eventi che mettano insieme qualità e bellezza".

IL SOPRALLUOGO DI ALESSANDRINI - Intanto venerdì sera, insieme al comandante Carlo Maggitti e all’assessore alla Polizia Municipale Adelchi Sulpizio, il sindaco Marco Alessandrini ha partecipato a un sopralluogo di controllo sulla Riviera.

“L’amministrazione - ha detto Alessandrini - intende portare avanti un’intensa azione di prevenzione contro la contraffazione, perché il commercio cittadino deve potersi risollevare e perché possano esercitare attività di vendita quanti hanno le carte in regola per farlo”.

Dall’esperienza di venerdì sera è emerso che "se esiste il problema, esiste anche la soluzione, rappresentata dal maggiori controlli da parte del corpo della Polizia Municipale. Presenza che, insieme a quella delle altre forze dell’ordine, è un deterrente evidente ed efficace per le attività illecite in una delle zone più frequentate della città, soprattutto d’estate. Riportare le cose alla normalità non è un’impresa impossibile, questo almeno affiora dal sopralluogo".

Il Comune intensificherà le verifiche su ambulanti e commercianti itineranti, cercando, d’intesa con tutti i soggetti competenti, di trovare modalità che consentano a chi ha le carte a posto di esercitare il proprio diritto, ma di farlo in modo consono e nei luoghi dove ciò non nuoccia né all'ordine pubblico né ad altri operatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio ambulante aree di pregio: Cuzzi, “Al via i controlli”

IlPescara è in caricamento