rotate-mobile
Cronaca Santa Filomena / Via Emanuele di Simone

Commemorati i 20 anni dalla scomparsa dell’agente Di Simone

Vent'anni fa Pescara perdeva Emanuele Di Simone, giovane agente scomparso in seguito alle ferite riportate in un incidente stradale durante l'inseguimento di due pregiudicati

Vent’anni fa Pescara perdeva Emanuele Di Simone, agente della Polizia di Stato, assegnato alla Squadra del servizio Volante di Siena, scomparso in seguito alle ferite riportate in un tragico incidente stradale durante l’inseguimento di due pregiudicati. Oggi quel giovane di 25 anni è stato ricordato con una cerimonia svoltasi in via Emanuele Di Simone, una strada posta all’incrocio con via dell’Emigrante, intitolata allo sfortunato poliziotto, nato nella provincia di Pescara e scomparso l’8 aprile 1994.

Presenti il Dirigente delle Volanti Alessandro Di Blasio e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Alle 11 in punto il raduno delle Autorità in via Di Simone, con i Vigili in alta uniforme che hanno deposto la corona d’alloro sotto la segnaletica indicante il nome dell’agente, quindi la benedizione impartita dal Cappellano della Questura, Don Rinaldo Lavezzo, e infine il minuto di silenzio e di raccoglimento in memoria del giovane Di Simone.

“Oggi – ha detto il sindaco Mascia – tributiamo tutti gli onori a Emanuele Di Simone, nato nella nostra provincia il 30 ottobre 1969, assunto nei ruoli della Polizia di Stato il 2 dicembre ’91 e assegnato alla Questura di Siena il 2 giugno 1992. Il 7 aprile del ’94, comandato di servizio di Volante, con turno di mattina, insieme al capo pattuglia e al gregario, si trovò all’inseguimento di una vettura rubata, condotta da due pregiudicati, che stavano fuggendo sulla strada di Paganico, verso Grosseto. La vettura, cercando di sottrarsi alla Volante, ha effettuato un sorpasso azzardato e, invadendo la corsia opposta, ha causato un frontale con un mezzo che, a causa dell’urto violento, ha invaso la corsia di marcia opposta finendo contro la Volante che, nell’impatto, è stata catapultata contro il muro che delimitava la carreggiata. La Volante ha perso quindi l’assetto e, ribaltandosi, è precipitata nella scarpata laterale. I tre agenti sono stati trasportati nel locale nosocomio e purtroppo l’agente Di Simone è morto il giorno seguente a causa delle ferite riportate. Pescara ha una strada intitolata al giovane agente, un ricordo per un ragazzo che ha dato la vita per il servizio alla comunità, e la giornata odierna è un tributo a tutte le Forze dell’Ordine e a quello che i nostri ragazzi fanno ogni giorno con senso del dovere e spirito di sacrificio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commemorati i 20 anni dalla scomparsa dell’agente Di Simone

IlPescara è in caricamento