Cronaca Montesilvano

Coltivavano marijuana in casa, denunciati due uomini con il "pollice verde"

In azione, in due distinte operazioni, la polizia e i Carabinieri. Deferiti in stato di libertà un 31enne pregiudicato di Montesilvano e un 51enne di San Giovanni Teatino. Trovate in tutto otto piante di cannabis

Polizia e Carabinieri in azione, in due distinte operazioni, per scovare chi ha il "pollice verde" e coltiva illegalmente cannabis in casa. La Squadra Mobile del capoluogo adriatico, coadiuvata dalle Unità Cinofile, ha sequestrato nei giorni scorsi a Montesilvano, dentro l'abitazione di un 31enne pregiudicato, 4 piante di marijuana che erano state messe a dimora in una serra domestica. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Stesso discoro a Sambuceto, dove i militari dell'Arma di Pescara, in collaborazione con quelli di Chieti e del Nucleo Cinofili, hanno deferito in libertà, per detenzione a fini di spaccio, un 51enne pregiudicato di San Giovanni Teatino. 

L’uomo, che aveva destato l’attenzione dei Carabinieri già da qualche giorno, è stato sottoposto a perquisizione ieri presso il proprio appartamento, all’interno del quale i militari dell’Arma hanno rinvenuto bustine di cellophane atte al confezionamento, semi di marijuana e alcuni grammi della stessa sostanza, già essiccata. 

Infine nell’orto attiguo sono state trovate quattro piante di marijuana dell’altezza di quasi due metri, successivamente sequestrate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivavano marijuana in casa, denunciati due uomini con il "pollice verde"

IlPescara è in caricamento