rotate-mobile
Cronaca Colli / Via di Francesco

Colli, antenna Wind in via Di Francesco: i residenti dicono no

Una nostra lettrice ci ha scritto per informarci che domani 25 settembre si terrà una riunione dei comitati anti antenne e dei residenti della zona di via Di Francesco, per bloccare l'installazione

Una nostra lettrice ci ha scritto per informarci che domani 25 settembre si terrà una riunione dei comitati anti antenne e dei residenti della zona di via Di Francesco che chiedono il blocco dell'installazione di un'antenna Wind richiesta da un privato.

Buonasera, mi è arrivata comunicazione da una cittadina residente in via Di Francesco che
giovedi 25 settembre alle ore 21,  è stata indetta una riunione con il comitato anti antenne e tutti i cittadini di quartiere che abitano nel raggio di 250 metri da via Di Francesco 17,  perchè nel 2011 il signor O. D.C. ha fatto richiesta di farsi montare una stazione radio base della Wind il cui progetto fatto nel 2012 è stato approvato nel 2013. L’inizio dei lavori era previsto per il 22 settembre 2014. I cittadini si sono affidati ad un avvocato e hanno mobilitato tutte le persone loro malgrado esposte all’azione nefasta della bestia elettrica che arriva fino al Tabacchi Santavenere, in via di Sotto perchè copre un raggio di 250 metri.
C’è  assoluto bisogno di sollecitare l’attenzione di chiunque possa contribuire a chiedere che tale impianto non sia autorizzato. Anche perché un precedente, dovrebbe aver avuto luogo, nella stessa zona, da parte della Telecom a cui il TAR ha imposto di rinunciare ad un medesimo progetto. Giornalisti, politici, opinione pubblica per diffondere la notizia di una strage annunciata e per procurare la tutela da parte dagli enti preposti visto che questo progetto è stato approvato per mezzo di silenzio assenso e senza la supervisione di nessun tecnico abilitato dell’Arta, Pescara ambiente, Siulp…La mattina del 23 settembre la Polizia Municipale si è recata sul luogo visionando la parte tecnica, riscontrando che nel cartello dei lavori manca l’indicazione relativa a committente e responsabile dei lavori. L’avvocato che sta indagando spera in qualche vizio di forma.

Mi sento di dover diffondere la notizia che è arrivata a me poco fa dati i tempi così stretti e sentendomi interessata al problema anche per la vicinanza all’antenna, poiché risiedo in via Di Sotto. Spero di non aver arrecato disturbo, ma piuttosto di stare contribuendo alla salvaguardia di persone e ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colli, antenna Wind in via Di Francesco: i residenti dicono no

IlPescara è in caricamento