rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Collettivo studentesco contro le "sentinelle silenziose" di Forconi

Il Collettivo Studentesco di Pescara dice no alla protesta silenziosa attuata domenica mattina da Marco Forconi e da altre persone contro il mercatino etnico e l'abusivismo. "No ad iniziative di stampo fascista"

Hanno organizzato una contromanifestazione, a pochi metri di distanza dal sit in silenzioso di Marco Forconi, per protestare contro l'iniziativa di domenica scorsa voluta dal leader abruzzese di Forza Nuova contro l'abusivismo e il mercatino etnico.

Il Collettivo Studentesco di Pescara dice no a "manifestazione di stampo fascista" e durante l'iniziativa che ha visto la partecipazione di una trentina di persone che assieme a Forconi hanno letto in piedi in silenzio un libro, hanno organizzato un sit in con alcuni cartelli con la scritta "Siamo tutti antifascisti'.

"Ci siamo visti in piazza per dire la nostra, per ribadire che queste questioni hanno bisogno di soluzioni reali, di proposte, di inclusione e di una progettazione chiara, sgomberare è inutile quanto dannoso e questo tipo di manifestazioni non sono altro che espressioni di razzismo mascherato dal principio della legalità.'' Tutto è continuato in totale tranquillità con il supporto di molti passanti fino a quando è arrivata la polizia che per questioni di ordine pubblico ha invitato i ragazzi ad allontanarsi, infatti dopo aver risposto alle domande i ragazzi si sono allontanati senza problemi. Aksel conclude dicendo: ''Ringraziamo tutti i passanti per tutto il supporto ricevuto, per aver cantato e ribadito con noi che Pescara non dà spazio al razzismo e all'esclusione ma è una città aperta, inclusiva, consapevole che uno sgombero non è la soluzione" hanno dichiarato gli studenti di Collettivo Studentesco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collettivo studentesco contro le "sentinelle silenziose" di Forconi

IlPescara è in caricamento