rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Montesilvano

Cocaina nascosta nella legnaia, nei guai un giovane residente a Montesilvano

Si tratta di un albanese di 28 anni, che è stato condannato a Chieti insieme a un 47enne e un 46enne, entrambi romeni residenti a Tollo. L'albanese dovrà scontare una pena di otto anni di reclusione

Il giudice del Tribunale di Chieti, Isabella Allieri, ha condannato con il rito abbreviato a otto anni di reclusione un albanese di 28 anni, residente a Montesilvano, accusato (insieme ad altre due persone) di detenzione a fine di spaccio di 705 grammi di cocaina e circa tre grammi di hashish. Condannati inoltre a sei anni di reclusione ciascuno un 47enne e un 46enne, entrambi romeni residenti a Tollo. 

Lo stupefacente, del valore di circa 50.000 euro, ai primi di febbraio era stato trovato dentro una legnaia che si trova nei pressi dell'abitazione dei romeni, legnaia a guardia della quale erano stati messi due grossi cani pastori abruzzesi.

I tre, in seguito al rinvenimento dello stupefacente, vennero arrestati il 2 febbraio, giorno in cui l'albanese, che gia' veniva tenuto sotto osservazione, fu visto uscire dall'abitazione dei due romeni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nascosta nella legnaia, nei guai un giovane residente a Montesilvano

IlPescara è in caricamento