rotate-mobile
Cronaca Rancitelli

Cocaina in casa, arrestati giovani coniugi pescaresi

I due, di 29 e 24 anni, incensurati, custodivano la droga all'interno della propria casa nel quartiere Rancitelli. Lei è stata sottoposta ai domiciliari, lui è finito in carcere

Due coniugi pescaresi di 29 anni e 24 anni sono stati arrestati dai carabinieri del Nor di Pescara perche' trovati in possesso di 60 grammi di cocaina. La droga e' stata trovata all'interno dell'abitazione dei due giovani, entrambi incensurati, nel quartiere Rancitelli. La cocaina, divisa in due involucri, era all'interno del mobiletto del bagno, sopra il lavabo.

Nell'armadio della camera da letto, invece, sono state scovate numerose banconote di piccolo e medio taglio gettate alla rinfusa, per un totale di quasi 6.000 euro, probabile provento della fiorente attivita' di spaccio. In casa sono stati inoltre rinvenuti due bilancini di precisione e una busta di sostanza da taglio per la cocaina. Non solo. Sopra la cappa di aspirazione della cucina, la coppia aveva installato un piccolo monitor collegato a una telecamera esterna che inquadra il vialetto d'ingresso della casa, utilizzato verosimilmente non solo per monitorare gli arrivi e gli spostamenti dei clienti, ma anche per scongiurare eventuali perquisizioni da parte delle forze dell'ordine.

I Carabinieri sono stati abili nel fare irruzione nell'appartamento senza essere visti. I due sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In attesa della convalida dell'arresto la donna e' stata sottoposta ai domiciliari, mentre per l'uomo si sono aperte le porte del carcere di San Donato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina in casa, arrestati giovani coniugi pescaresi

IlPescara è in caricamento