rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Civitella casanova

Civitella Casanova, lieto fine per la storia del cane Bella

Dopo 30 giorni nel canile La Rupe di Civitella Casanova e 40 giorni di ricovero in più cliniche veterinarie a Roma, Bella è tornata a passeggiare, nuovamente amata da bimbi e cittadini

Dopo 30 giorni nel canile La Rupe di Civitella Casanova e 40 giorni di ricovero in più cliniche veterinarie a Roma, Bella è tornata a passeggiare, nuovamente amata da molti bambini e cittadini.

A smentita di chi la riteneva un cane pericoloso, a tal punto da dover essere allontanata dalla piazza di Civitella Casanova, dove viveva libera e accudita da alcuni cittadini da 5 anni, Bella oggi è stata bravissima nella sua prima condotta a guinzaglio, ha giocato con altri cani ed è stata in mezzo a bambini e adulti nei pressi di un centro commerciale.

La  triste storia di Bella è cominciata il 30 giugno, con un provvedimento di cattura che sarebbe avvenuto in violazione delle normative e procedure vigenti, che hanno richiesto anche l’intervento del Prefetto. Ben oltre 3.500 persone hanno inviato mail di protesta al sindaco, Marco D’Andrea. 

Il cane Bella, entrato in perfetto stato di salute presso il canile convenzionato La Rupe, dopo un mese ne è uscito morente, a tal punto da essere ricoverato con prognosi riservata a Roma.                    

Bella è stata poi adottata da Cristina Feriozzi, la responsabile storica per l’area vestina dell’associazione protezioni animali Dog Village, “perché le sue condizioni di salute non consentivano più di aspettare le azioni intraprese a sua difesa, che saranno con più forza portate avanti”. La Feriozzi ha anche precisato che “le sue ferite e la sua coda amputata saranno il simbolo della legge calpestata e dell'ignoranza e arroganza di chi dovrebbe occuparsi del benessere anche animale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitella Casanova, lieto fine per la storia del cane Bella

IlPescara è in caricamento