rotate-mobile
Cronaca Città sant'angelo

Città Sant'Angelo, incendio alla Faber: spente le fiamme ora si indaga sulle cause

Tutto l'edificio è seriamente danneggiato. Il titolare della Faber Art, Luciano Di Sabatino, ha trascorso tutta la notte con i vigili del fuoco

Non è stato affatto semplice per vigili del fuoco, carabinieri e protezione civile portare a termine gli interventi di emergenza e di soccorso per domare le fiamme che si sono sprigionate ieri sera all'interno dei magazzini della Faber, la fabbrica di arredamenti che si trova sulla strada Lungofino nel territorio di Città Sant'Angelo. I materiali in legno hanno alimentato l'incendio che ha fatto crollare il soffitto rendendo inagibile l'intero edificio. Ora le attenzioni si spostano sulle cause che hanno scatenato il rogo.

CAPANNONE A FUOCO SULLA LUNGOFINO

Tra le ipotesi più accreditate c'è la natura accidentale che può essere determinata da un corto circuito, ma non si esclude nessuna pista. L'imprenditore Luciano Di Sabatino, titolare dell'azienda distrutta, non ha mai abbandonato il luogo del disastro, restando a stretto contatto con le squadre operative e collaborando con le forze dell'ordine. Da questa mattina è presente anche il sindaco di Città Sant'Angelo Gabriele Florindi.

Incendio Città Sant'Angelo Faber

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Sant'Angelo, incendio alla Faber: spente le fiamme ora si indaga sulle cause

IlPescara è in caricamento