rotate-mobile
Cronaca Città sant'angelo

Città Sant'Angelo: banda di malviventi sequestra e rapina imprenditore

Attimi di paura e terrore per un 40enne di Ascoli Piceno ieri notte nel pescarese. L'uomo è stato aggredito, rapinato e sequestrato da una banda di cinque uomini, e poi abbandonato in strada

Brutta esperienza per un imprenditore di Ascoli Piceno di 40 anni, aggredito, rapinato e sequestrato ieri notte a Città Sant'Angelo.

L'uomo si trovava in via Torre Costiera, a Città Sant'Angelo, quando è stato avvicinato da due uomini a bordo di una vettura che lo hanno distratto e poi aggredito con dei coltelli, assieme ad altri tre complici che si erano nascosti nelle vicinanze. Dopo avergli rubato il portafogli e le carte di credito, lo hanno caricato nella loro auto e portato a Montesilvano, dove sotto minaccia ha dovuto prelevare 500 euro da due bancomat che ha poi consegnato ai malviventi.

I banditi, non contenti, lo hanno anche picchiato con delle spranghe di ferro e lo hanno abbandonato in strada sempre a Città Sant'Angelo.

L'uomo ha chiesto aiuto in strada in quanto gli avevano rubato anche il celulare.

Le indagini sono affidate ai Carabinieri di Montesilvano, diretti dal capitano Marinelli. L'uomo ha avuto una prognosi di una settimana. Pare che la banda sia composta sia da italiani che stranieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Sant'Angelo: banda di malviventi sequestra e rapina imprenditore

IlPescara è in caricamento