Cronaca

Le negano un certificato, lei va su tutte le furie e mette a soqquadro l'Urp

Non aveva la documentazione necessaria, così ha buttato per terra l'attrezzatura da ufficio che si è trovata davanti: computer, telefoni e altro ancora. Per tali ragioni è stata denunciata per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio

Era andata all'Urp del Comune per chiedere un certificato di residenza per il suo compagno, ma le è stato negato a causa della mancanza della documentazione necessaria. Così è andata su tutte le furie, buttando per terra l'attrezzatura da ufficio che si è trovata davanti: computer, telefoni e altro ancora.

Per tali ragioni, una donna romena residente a Pescara è stata denunciata dai vigili urbani del Giona per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. Gli stessi agenti della polizia municipale si sono occupati dei rilievi.

Il vicesindaco Gianni Santilli, da noi contattato, spiega di essere stato tra le prime persone a intervenire sul posto:

"Sono stato il primo ad entrare nell'ufficio Anagrafe perché in quel momento mi trovavo per caso proprio lì davanti. Quando mi hanno chiamato, però, la signora era già andata via. So che successivamente è stata rintracciata e fermata. Dopo di me sono arrivati anche l'assessore ai servizi demografici Patrizia Martelli e il presidente del consiglio comunale Marcello Antonelli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le negano un certificato, lei va su tutte le furie e mette a soqquadro l'Urp

IlPescara è in caricamento