Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Cepagatti

Cepagatti: adescano uomini e poi li ricattano, cinque arresti

Adescavano uomini promettendo rapporti sessuali, ma a quel punto scattava la trappola con l'aiuto dei rispettivi compagni che minacciavano le vittime chiedendo loro denaro. Per questo cinque persone sono finite in manette

Adescavano uomini promettendo rapporti sessuali, ma a quel punto scattava la trappola con l'aiuto dei rispettivi compagni che minacciavano le vittime chiedendo loro denaro.

Per questo, due coppie, ovvero due donne che esercitano la prostituzione e i rispettivi compagni, sono finite in manette con l'accusa di estorsione, furto e spaccio di droga. Una quinta persona è finita in manette per spaccio, collegata all'evoluzione che ha avuto successivamente l'inchiesta nell'ambito degli stupefacenti.

Si tratta di D.P.T, 34 anni di Cepagatti, C.T, 33enne , P.F. 22enne di Rosciano, D.S.M. 26enne di Rosciano e J.H, 35anni slavo.

La prima coppia è finita in carcere, gli altri ai domiciliari.

La vicenda ha inizio nel mese di marzo del 2011, quando ai Carabinieri si rivolge un artigiano che racconta di essere stato adescato da una delle donne, che gli aveva promesso dei rapporti sessuali. Giunto in casa della donna, trova il suo compagno ed un'altra coppia, che fingono una scena di gelosia e ricattano l'uomo minacciando di raccontare tutto alla moglie se non avesse dato loro 50 euro. L'uomo accetta, e nei giorni successivi consegna agli arrestati altri 50 euro.

Successivamente, gli estorsori chiedono nuovamente del denaro per il loro silenzio, ma a quel punto la vittima decide di parlarne con la moglie e di andare dai Carabinieri.

Pochi giorni dopo un altro uomo, un commerciante di Cepagatti, si rivolge all'Arma, come ha spiegato in conferenza il Comandante della Compagnia di Pescara Capitano Scarponi, raccontando più o meno una vicenda simile. L'uomo aveva concordato e consumato un rapporto nel suo negozio, ma qualche giorno dopo si presentano le due coppie ed uno degli uomini mostra anche una presunta videocassetta contenente scene del rapporto consumato con la sua compagna. Anche in questo caso viene chiesto del denaro, circa 100 euro, e l'uomo viene derubato del suo marsupio contenente 300 euro.

Un terzo tentativo di estorsione avviene ai danni di un impiegato che si apparta con una delle donne in auto, e viene raggiunto ed affiancato dal compagno della donna e dall'altro uomo. Anche in questo caso va in scena la solita sceneggiata di gelosia, ma questa volta la vittima non cede e minaccia di rivolgersi ai carabinieri, facendo desistere gli estorsori.

I militari, poi, scoprono che tre degli arrestati sono coinvolti anche in un traffico di stupefacenti, in quanto si rifornivano dallo slavo e rivendevano poi al dettaglio, sulla piazza di Cepagatti, le dosi. La compagna di quest'ultimo è ancora ricercata per il reato di spaccio.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cepagatti: adescano uomini e poi li ricattano, cinque arresti

IlPescara è in caricamento