Cronaca Montesilvano

Centro massaggi trasformato in casa del sesso: due arresti a Montesilvano

Importante operazione dei carabinieri di Montesilvano che hanno arrestato una giovane coppia molisana per prostituzione. I due gestivano un falso centro massaggi "tantra" che in realtà era una casa a luci rosse

Un centro massaggi "tantra" in via Vestina a Montesilvano che in realtà nascondeva una vera e propria casa del sesso. Due arresti poche ore fa da parte dei carabinieri che hanno stanato una giovane coppia molisana, responsabile del reato di sfruttamento della prostituzione.

Il centro massaggi, pubblicizzato con il nome "Hanima" in realtà non esisteva: non vi è traccia infatti nè alla Camera di Commercio nè al Comune delle eventuali autorizzazioni e dopo alcuni mesi di indagini, fatte di appostamenti, intercettazioni ed interrogatori i militari hanno capito che si trattava di una casa d'appuntamenti. Nel centro, infatti, lavoravano 5 sedicenti massaggiatrici fra i 20 e 45 anni, che già durante il contatto telefonico con i clienti lasciavano intuire che il massaggio si svolgeva completamente nudi e soprattutto veniva praticata almeno la masturbazione sia per il cliente che per la massaggiatrice stessa.

Ascoltati anche numerosi clienti, intercettati all'uscita dal centro, che hanno confermato le teorie investigative: nel centro era possibile ricevere pratiche sessuali con un costo che andava dagli 80 ai 150 euro a seconda della durata e della prestazione, con possibilità di fare la doccia con la massaggiatrice pagando un extra.

Gli arrestati sono Castagnelli Sasha classe 1992 di Agnone e Delli Quadri Marianna classe 1980 di Agnone. Le massaggiatrici ricevevano il 30% del compenso mentre la restante parte veniva incassata dalla coppia. Il centro era frequentato in media da 8/9 clienti al giorno escluso i festivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro massaggi trasformato in casa del sesso: due arresti a Montesilvano

IlPescara è in caricamento