rotate-mobile
Cronaca

Centro massaggi cinese diventa casa a luci rosse: due arresti

Un giro d'affari che superava i 20 mila euro al mese quello messo su da una coppia di conviventi cinesi arrestati dalla Squadra Mobile che sfruttavano diverse ragazzi, spacciate per massaggiatrici ma in realtà prostitute a tutti gli effetti

Avevano aperto un centro di massaggi cinesi in pieno centro a Pescara, aperto 24 ore su 24 che in realtà, a differenza di quanto pubblicizzato con annunci online e sui giornali locali, era un vero e proprio bordello a luci rosse.

Per questo una coppia cinese di convienti (Sun Sanshan classe 1994 e Jin Yuxing classe 1991), è stata arrestata dalla Squadra Mobile di Pescara con l'accusa di sfruttamento della prostituzione.

Le indagini sono partite un anno fa, a seguito di una lettera anonima ricevuta da una donna che aveva segnalato proprio come all'interno del centro in realtà si facesse tutt'altro che massaggi terapeutici o rilassanti.

Da qui gli agenti diretti dal dott. Muriana, hanno iniziato una serie di appostamenti, intercettazioni telefoniche ed ambientali anche con telecamere nascoste che hanno in effetti dimostrato come i clienti ricevessero prestazioni sessuali concordate con un costo dai 50 ai 100 euro.

Le ragazze, che spesso ricevevano percentuali bassissime, vivevano al piano di sopra della palazzina che ospitava il centro, ora sequestrato.

Al telefono rispondeva la stessa donna arrestata che concordava gli appuntamenti con i clienti. Uomini di ogni fascia d'età ed estrazione sociale, che portavano guadagni fino a 20 mila euro al mese alla coppia.

I due cittadini cinesi ora si trovano ai domiciliari. Le autorizzazioni sanitarie e la documentazione del centro era regolare, così come il contratto d'affitto. L'uomo, però, aveva utilizzato documenti falsi (appartenenti al fratello) in quanto il suo permesso di soggiorno era stato revocato per una condanna per violenza sessuale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro massaggi cinese diventa casa a luci rosse: due arresti

IlPescara è in caricamento